Insegnanti - Fiati Festival Ferrandina

FIATI FESTIVAL FERRANDINA
si ringrazia:
Vai ai contenuti
INSEGNANTI
______________________________
GLI INSEGNANTI E GLI OSPITI

Alcuni cenni biografici sugli insegnanti professionisti che prenderanno parte alla settimana di musica ricca di novità e sorprese. Non mancheranno ospiti di rilievo e lezioni dedicate con i maestri più ricercati nel panorama delle orchestre di fiati.
Lezioni in insolite location storiche e concerti di piazza incorniceranno il festival.
1.
Maestro Antonio ZIZZAMIA
Direttore Artistico del Festival
Conseguito il Diplomato di Clarinetto, Didattica della Musica e dopo una intensa attività artistica come clarinettista, mi sono dedicato a tempo pieno alla musica per orchestre di fiati.
Dal 1984 al 1997 ho ricoperto il posto di 1° clarinetto solista dell’Orchestra di fiati di Torino diretta dal m° A. Tatone.
Contemporaneamente ho studiato strumentazione per banda e direzione con A. Sacchetti (I), P. Manfrin (I), F. Cesarini (CH), H. Adams (E), L. Della Fonte (I), D. Bostock (Uk), E. M. Corporon (USA), J. Van Der Roost (NL), F. Ferran (E), partecipando anche ad importanti masterclass tra cui l’International Masterclass di Interlaken (Ch) con la University of Texas Wind Ensamble; l’International Masterclass di Collegno (I) con la Tokyo Kosej Wind Orchestra, entrambe con la docenza di Douglas Bostock, David Whitwel (U.S.A.), Guido Maria Guida (I).
Il mio percorso di direttore inizia con l’Orchestra fiati “F. Castellano” di Salandra (MT), da me fondata nel 1993 fino al 2000, per poi continuare con l’Orchestra Fiati di Collegno (TO) dal 2000 al 2017, con l’Orchestra Fiati “Apulia” di Mottola (TA), da me fondata nel 2006 fino al 2010 e con l’Orchestra Fiati “Giovanni XXIII” di Pianezza, da me fondata nel 2008 .
In questi anni ho diretto in numerosi concerti e festival in Italia, Francia, Olanda, Germania, Austria e Portogallo.
In qualità di direttore ospite sono stato invitato dalla “Jugendorchester Leipzig” di Lipsia (D), Banda di Salussola (VC), Filarmonica Piobesina (TO), Orchestra Sinfonica di Collegno (TO), Kon.Centus International Judeng-Sinfonie Orchester of Salem (G), la NBJot Wind Orchestra Neubrandeburg (G), FiatInFondazione Matera (MT).
Ho avuto l’onore ed il piacere di dirigere importanti solisti come:
J. David Shin, David Ceste, Daniele Berdini, Antonio Pirricone, Gianpaolo Petrini, Diego Borotti, Marco Brioschi, Daniele Tione, Davide Liberti, Kon.Voce, Francesco Carito, Madalina Smocov, Color Brass, Alessandro Faccin, Roberto Rossi, Luca Ieracitano, Luca Milani, Salvatore Passalacqua.
Ho collaborato con numerose personalità del panorama della musica per fiati, tra questi:
Thomas Gilka, Joseph Groh, Masatosky Kohno, Ken Ishikwa, Kon.Centus Schuler, Douglas Bostock, Stefan Malzew, Lorenzo Della Fonte, Eugene M. Corporon, Jan Van Der Roost, Bruce Pearson, Nobuya Sugawa, Sadayuki Ogura, Gregorio Tuninetti, Tokyo Kosej Wind Orchestra, Damiano D’Ambrosio, Vincenzo Perrone, Fondazione Orchestra Lucana, Davabugi Clarinet Quartet, Antonello Mazzucco, Salvatore Passalacqua.
Come direttore artistico ho ricoperto tale ruolo nei Corsi internazionali di tecnica della direzione di Collegno dal 2005 al 2011, al Festival internazionale "BandWa” nel 2005 e nel 2016, International Summer Music Camp for Wind Orchestra dal 2009 ad oggi e la rassegna di musica da camera "Fiato Corto" di cui sono anche l'ideatore. Attualmente sono il direttore artistico e cofondatore del Fiati Festival Ferrandina.
Ho partecipato in qualità di membro di giuria in alcuni concorsi per fiati.
All'’attività di direzione affianco quella della didattica e dell'insegnamento musicale in alcune istituzioni del territorio, svolgendo per conto dalla Regione Piemonte a presiedere le Commissioni d'esame dei corsi di formazione strumentale.
Nel 2009 ho fondato i Fiati Filarmonici di Torino (Philarmonich Wind Orchestra Torino), ricoprendo il ruolo di assistente direttore del maestro L. Della Fonte (cofondatore) e nel settembre del 2010, con l'associazione Banda Musicale di Collegno abbiamo ospitato per la prima volta in Italia la Tokyo Kosej Wind Orchestra nell’ambito del festival MiTo 2010 di Torino.
Tra le numerose esecuzioni della letteratura per fiati che ho diretto alcune sono state delle prime esecuzioni assolute tra cui “Status Mentis” di L. Della Fonte, la “Suite del Canto dei Sassi” per Symphonich Band di D. D’Ambrosio e sempre dello stesso compositore la suite per fiati e quattro voci recitanti “Alpini in Russia”, il concerto per marimba e Wind Orchestra "Levitas”, la “Suite Sabauda” per Symphonic Band, la marcia sinfonica “C’era Una Volta”
Nell’arco della mia carriera ho ottenuto alcuni riconoscimenti ed onorificenze:
- Onorificenza di “Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana” per meriti artistici,
- Terzo classificato per la nomina del maestro direttore “Banda Musicale del Corpo dei Vigili Urbani di Torino”.
- Secondi classificati - 2° edizione “Concorso Gianni Rodari” con l’Orchestra Fiati Giovanile di Pianezza
- Primi classificati e Gold Metal - International Festival of Wind Orchestras Pragues 2015 con l’Orchestra Fiati di Pianezza
- Premio speciale come miglior direttore del festival - International Festival of Wind Orchestras Pragues 2015:
- Primi classificati - 1° Concorso Bandistico Internazionale “Amilcare Ponchielli” Cremona 2015 con l’Orchestra Fiati di Pianezza.
- Medaglia d'oro al 18th World Music Contest di Kerkrade 2017-(NL) 3rd Division con l’Orchestra Fiati di Pianezza.
Sono membro effettivo della DiBa (Direttori Italiani Banda Associati).
Attualmente dirigo stabilmente l'Orchestra Fiati “Giovanni XXIII” di Pianezza


2.
MASTERCLASS DI PERCUSSIONI

FILIPPO LATTANZI - Percussionista È considerato uno tra i percussionisti più acclamati della scena internazionale; la rivista specializzata statunitense, Percussive Notes, lo definisce, in una recensione dei suoi CD's, “uno dei più interessanti interpreti ed esponenti del panorama mondiale, definendo le sue incisioni discografiche catalizzatrici, attente ai dettagli stilistici e con una lucida visione storico-filologica dimostrata da pochi interpreti”. L’attività artistica di Lattanzi annovera tantissimi concerti da solista che l’hanno portato ad esibirsi in diversi Paesi, tra cui Argentina, Australia, Canada, Colombia, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Olanda, Polonia, Spagna, Tailandia, Turchia, Stati Uniti, Svizzera e Venezuela. Ha al suo attivo ben cinque CD’s da solista, e moltissime prime registrazioni assolute e prime esecuzioni italiane di brani per marimba sola e Concerti per marimba e percussioni di autori quali Bennett, Berio, Biscione, De Pablo, Drouet, Globokar, Golinsky, Grisey, Ortiz, Osokawa, Saariaho, Schwantner, Solbiati, Takemitsu, Thomas, Viñao, Wood, per le etichette discografiche Koch-Schwann-Aulos, Naxos, Forlane, Tactus, Dad Records, per la Radio e Televisione della Svizzera Italiana, per la RAI, oltre ad incisioni volte al recupero e all’interpretazione di repertori classici come il lavoro monografico su Johann Sebastian Bach. È regolarmente invitato a tenere masterclass negli Stati Uniti, per il Percussive Arts Society, per la Eastman School of Music, per il Oberlin College of Music e per le università del: Minnesota, Akron, Capital, Youngstown, Indiana, Michigan, Los Angeles, New Mexico, e molte altre Istituzioni italiane e straniere, in Colombia, Francia, Germania, Grecia, Polonia, Portogallo, Spagna e Svizzera. Alterna, all’attività solistica, collaborazioni con formazioni cameristiche di rilievo come il NexTime Ensemble, il Arnold Schoenberg Choir di Vienna e la Compagnia per la danza Aterballetto di Reggio Emilia, con le quali ha inaugurato diverse edizioni del Di Nuovo Musica Festival al Teatro Valli di Reggio Emilia, Ferrara Musica al Teatro Comunale di Ferrara, e la Biennale di Venezia. Dal 1996 al 2007 ha ricoperto il ruolo di percussionista e tastierista principale presso l’Orchestra della Radio e Televisione Svizzera Italiana di Lugano, con cui ha inciso centinaia di pubblicazioni discografiche per le etichette Deutsch Grammophone, Sony, Decca, BIS Records e Naxos. Nel corso del 2019 sarà presente, in veste di artista e membro della giuria, in alcuni tra i più importanti concorsi internazionali di marimba e percussioni in Australia (Melbourne, Sidney, Perth, Victoria, Canberra), Thailandia (Thailand International Percussion Festival di Bangkok) e Belgio (Universal Marimba Competition). Dal 2005 è direttore artistico del World Percussion Movement che dirige, tutt'oggi, collaborando attivamente con il World Dance Movement (fondato dalla coreografa Michele Assaf), in eventi prestigiosi, affiancato da danzatori e coreografi quali Desmond Richardson, Bruno Collinet. Filippo Lattanzi è nato a Bari, dove ha iniziato il percorso di studi musicali diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Si è perfezionato a Parigi con il M° Gastone Sylvestre, coneguendo, per ben quattro anni consecutivi, la medaglia d’oro e il Premier Prix de la Musique à l’unanimité et Félicitations. Nel ’98, inoltre, gli è stato conferito, per la prima volta all’unanimità, il Prix Spécial de Virtuosité en Marimba. Contestualmente si perfeziona negli Sati Uniti con Michael Rosen, presso l’Oberlin College of Music, con Robert Van Sice presso il Royal Conservatory of Rotterdam e con Leigh Howard Stevens presso la Royal Academy of Music di Londra. Lattanzi è endorser per ADAMS Percussion Instruments, MG Mallets, GRETSCH Drums, SABIAN Cymbals e GM-AUDIO.
3.
WORKSHOP FOR LOW BRASS  (ottoni gravi)
Olivier Haas (Belgium)
Euphonium - Trombone - Conducting
Euphonium/Tuba Teacher– Conservatoire de Liège
Solo Euphonium – Royal Symphonic Band of the Belgian Guides Free lance trombone player

Olivier Haas ha conseguito un master in eufonio, trombone, musica da camera (Conservatorio di Musica di Liegi), direzione (Lemmens Instituut, Leuven) e filosofia (Université de Liège).

E 'stato assistente alla banda della International School of Brussels in diverse scuole di musica della zona di Liegi prima di unirsi alla Symphonic Bands Defense belga nel 2001, come eufonio solista con la Royal Belgian Navy Band.  Nell'ottobre 2005, è stato nominato solista baritono con la Royal Symphonic Band of the Belgian Guides.
Dal 2002 insegna eufonio e tuba nel dipartimento degli ottoni del “Conservatoire de Musique de Liège (CrLg)”.  È stato per diversi anni insegnante di eufonio ospite al Conservatoire di Rayonnement Régional de Lille (Francia).  Dirige la CrLg Wind Band.
Oltre a queste attività, suona regolarmente con orchestre sinfoniche di primo livello, ensemble, orchestre di fiati e brass band.
Olivier Haas ha vinto premi in diverse competizioni (tra cui la prestigiosa “Tenuto Competition” in Belgio).  È particolarmente impegnato con la direzione d'orchestra, corsi di perfezionamento e come membro della giuria in Belgio e all'estero (Francia, Germania, Paesi Bassi, Stati Uniti).
Adams Artist, partecipa attivamente allo sviluppo degli Euphonium e dei tromboni della serie personalizzata Adams (Adams Musical Instrument, NL).



4.
Maestro Mario Ciervo
Violoncellista, Compositore e Direttore d'Orchesta.
Nato a Bari nel 1955, inizia gli studi musicali in giovanissima età. Frequenta i corsi di violoncello con Guglielmo la Volpe, (I° violoncello presso l’orchestra A.Scarlatti della RAI di Napoli. Composizione con Bruno Mazzotta (Direttore del conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Direzione d'orchestra con Giuseppe Ruisi (allievo e maestro sostituto di Victor De Sabata) Strumentazione per banda con Michele Ventre (Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli). Perfezionamento di Composizione con Rodolfo Cicionesi Musica sperimentale con Mauro Bortolotti Diplomato nel 1981 in violoncello e nel 1985 in strumentazione per banda. (Direttore del conservatorio M° Bruno Mazzotta). Vincitore assoluto del “Concorso nazionale per Professori d’Orchestra” Teatro di San Carlo di Napoli. Vincitore di “ Audizione – presso orchestra Alessandro Scarlatti della RAI di Napoli. Inizia l'attività concertistica con vari gruppi partenopei tenendo concerti in Italia ed all'estero. Collabora, in qualità di solista, con il maestro Roberto de Simone Per lo spettacolo "La gatta Cenerentola" e per il quale incide un disco per la "Ricordi". Nel 1982 è scritturato, in qualità di primo violoncello, per le opere Tosca, Rigoletto e Otello, con l'orchestra dell'opera di Roma, sotto la direzione dei maestri Giuseppe Morelli, Danilo Belardinelli e Giuseppe Ruisi. Nello stesso anno vince il concorso nazionale bandito dal teatro San Carlo di Napoli. Collabora con musicisti quali Riccardo Muti, Lorin Mazel, Francesco Molinari Pradelli, Gustav Kuhn; Daniel Oren, Massimo Pradella, Franco Caracciolo, Giuseppe Patanè, Peter Maag, Franco Petracchi, Franco Mannino, Lovro Von Maatacic, Gustav Kuhn, Gary Bertini, Richard Bonynge, Zoltan Pescko, Aldo Ceccato, Alberto Zedda, Gianandrea Gavazzeni,Efrem Kurtz . Dal 1983 al 1990 è stabile presso il teatro San Carlo di Napoli. Nello stesso periodo vince una audizione presso l'orchestra Alessandro Scarlatti dalla Rai di Napoli. Anno 1992 Tournèe con l'orchestra nazionale dell'opera di Cuba esibendosi in oltre 80 teatri italiani Dal 1992 inizia la collaborazione con il teatro Bellini di Napoli . Suoi infatti sono i musicals “Viva Diego”,(Teatro Bellini) ; “I promessi sposi” (Teatro " Nuovo" di Milano) ;“Il ritratto di Dorian Gray” (Teatro "Sistina" di Roma).Tutte le opere sono state pubblicate da "Fratelli Fabbri Editori" per la collana " I Grandi Musicals" Inoltre scrive: "Messa di Requiem" per Soli, Coro, Orchestra, Banda e Gruppo etnico; " I Miserabili" Poema sinfonico " 25 Marce sinfoniche per banda" " Quartetto nr 1" per archi " Elegia" per Orchestra d'archi " Ave Maria" per soprano. coro e orchestra; " SuoNandoilcello" Trio per violino, violoncello e pianoforte; " Concerto Classico" per Flicorno soprano e pianoforte; " Astoriana" per Chitarra; " Fuga" per quattro Chitarre; " Elegia" per Viola e pianoforte; TRASCRIZIONI PER BANDA G. Puccini "Turandot" G. Puccini " Madama Butterfly" G. Puccini "Gianni Schicchi" G. Puccini "Tosca" G. Puccini "Manon Lescaut" G. Verdi "Macbeth" G. Verdi "Luisa Miller" G. Verdi "Rigoletto" G. Verdi "Traviata" V. Bellini "Norma" V. Bellini "Concerto per Oboe" P. Mascagni "Cavalleria Rusticana" C. Saint-Saens "Sansone e Dalila" M. Ravel "Bolero" G. Gershwin "Un americano a Parigi" P.Y. Tchaicowsky "Eugene Onegin" (Valzer) P.Y. Tchaicowsky "Eugene Onegin" (Polacca) P.Y. Tchaicowsky "Capriccio Italiano" P.Y. Tchaicowsky "Romeo e Giulietta" P.Y. Tchaicowsky "Marcia Slava" G. Donizetti "Lucia di Lammermoor" G. Bizet "Carmen" M. Costa "Scugnizza" L.V. Beethoven "V Sinfonia" A. Dvorak "Dal nuovo mondo" Nel 2003 cura l'orchestrazione e la direzione delle musiche composte da Eugenio ed Edoardo Bennato per il film, prodotto dalla “Medusa” Totò Sapore". Collabora inoltre come orchestratore per gli spettacoli: "Vedova allegra" “Masaniello” e “Operettissima Dal 1980 a 2014 dirige ed effettua numerosissime tournée con prestigiose Orchestre di Fiati: Mottola, Regione Molise, Squinzano, Manduria, Ceglie Messapica, Acerra, Benevento, Chieti, S. Giorgio Jonico, Bracigliano. Dal 2014 è Direttore Artistico e Direttore principale della G.O.R. "Grande Orchestra Reale" di Caserta inaugurando la compagine Campana con il il concerto per violino e orchestra di L.V. Beethoven ed eseguito, per l'occasione dal M° Salvatore Accardo. Dirige Madama Butterfly di G. Puccini, per la regia di Livio Galassi, al Belvedere di San Leucio (Caserta). Nel 2015 Barbiere di Siviglia a Lecce con il basso Simone Alaimo. Attualmente è Direttore artistico dell'Orchestra Internazionale Della Campania O.I.D.C. Esperienze Internazionali Nel 1993 e invitato dal teatro Nazionale di Cuba per le opere “Cavalleria Rusticana, Tosca, Boheme, Macbeth, Rigoletto, Norma, Manon Lescaut. Esperienze Manageriali Dal 1992 al 2007 è Direttore artistico-musicale del teatro Bellini di Napoli. Pubblicazioni "L'esame di armonia complementare" "La progressione imitata nel divertimento della fuga" "La Controchiave" "Sistemi di Modulazione" Docenza Dal 1978 è ordinario di violoncello presso il conservatorio F. Torrefranca di Vibo Valentia. Dal 1982 presso il conservatorio D. Cimarosa di Avellino Dal 2003 presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli Il suo nome lo troviamo nel dizionario “Musicisti contemporanei” a cura di Otello Calbi (Edizioni CEMBALONapoli).


5.
Maestro Filippo Cangiamila
(Palermo, 1980). Musicista multiforme e dagli svariati interessi ha conseguito i diplomi di primo e secondo livello in trombone, entrambi con il massimo dei voti. Contemporaneamente allo studio ed al perfezionamento strumentale si diploma in strumentazione per banda, direzione d’orchestra e, sempre con il massimo dei voti, in composizione (con A. Meoli). Nel passato da strumentista ha vinto concorsi e audizioni ed ha collaborato con importanti teatri ed orchestre, fra cui il Teatro Lirico di Cagliari, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, la Cyprus Symphony Orchestra, l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro La Fenice di Venezia e l’Arena di Verona. Dal 2002 al 2007, dopo aver vinto i relativi concorsi, è stato secondo e primo trombone dell’Orchestra Sinfonica di Roma con la quale ha sostenuto cinque stagioni musicali nella capitale e tournée estere in San Pietroburgo, Belgrado, Berlino, Madrid, Londra, Atene, Brasilia, Rio de Janeiro. Nel novembre 2008 ha vinto il secondo premio al concorso internazionale per trombone solista ‘Città di Chieri’. Sempre come solista, interessato anche alla musica contemporanea, ha eseguito ‘Intermedi e Canzoni’ di Azio Corghi e ‘Berceuse per trombone e 12 fiati’ di Aldo Clementi alla presenza degli autori e ottenendo entusiastici apprezzamenti. Ha fatto parte dell’ensemble ‘Algoritmo’ diretto da M. Angius, con il quale si è esibito a Roma, Amsterdam, Cracovia e Varsavia. Dal 2008 al 2012, vincitore di concorso, è stato orchestrale della Banda della Guardia di Finanza. Nel 2012 vince il concorso come maestro vicedirettore della Banda del Corpo di polizia penitenziaria e, abbandonando l’attività di strumentista, ricopre tale ruolo fino al marzo 2019. Molto attivo come compositore e trascrittore, suoi lavori sono stati eseguiti da importanti complessi quali la Banda del Corpo di polizia penitenziaria, la Fanfara della legione allievi Carabinieri di Roma e la Banda della Polizia di Stato, e solisti di fama internazionale come Steven Mead (prima esecuzione assoluta del brano ‘Elegy’ a lui dedicato) e Andrea Conti, primo trombone dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Si è distinto inoltre in diverse competizioni nazionali ed internazionali: ‘Premio Licinio Refice’ (secondo premio 1998), ‘Premio Oreste Sindici’ (terzo premio 2004), ‘Premio Valentino Bucchi’ (primo premio 2004), premio ‘Contemporaneamente’ (secondo premio 2006), premio ‘G. Palatucci’ (secondo premio – primo non assegnato – 2010), V concorso internazionale di composizione per banda “La Prime Lûs” di Bertiolo (segnalazione 2015). Sue composizioni sono edite dalle case editrici Scomegna, Wicky e Mulph. È membro fondatore e direttore artistico e musicale dell’Italian Brass Band, alla guida della quale, dal 2015, ha vinto 7 premi di rilievo internazionale: 1° premio in “challenge section” al 38° European Brass Bands Championship 2015 (Friburgo in Brisgovia, Germania), 2° premio al 39° EBBC 2016 (Lille, Francia), 1° premio al Primo concorso Nazionale di Brass Band 2016 (Ascoli Piceno), 1° premio al 40° EBBC 2017 (Ostenda, Belgio), 1° premio al 2° “European Music Competition fon Concert Bands, Fanfare, Orchestras and Brass Bands” 2017 (Lussemburgo, Granducato di Lussemburgo), 1° premio al Secondo concorso Nazionale di Brass Band 2017 (Appiano sulla Strada del Vino, Bolzano), 1° premio al 41° EBBC 2018 (Utrecht, Olanda). È spesso invitato come membro di giuria, direttore ospite o docente in corsi per direttori di banda in tutta Europa. Nell’agosto 2015 è stato invitato al VI ‘Festival dei maestri’ di Collesano (PA), dedicato unicamente alle sue composizioni per banda. Attualmente il maestro Cangiamila è il direttore della banda musicale dell'Esercito Italiano. Il maestro Cangiamila sarà il Presidente della nostra Giuria.




JOIN OUR MAILING LIST:


FIND US ON:
TENIAMOCI IN CONTATTO SU:


UFFICIO STAMPA

Contatto:
ufficiostampa@fiatifestivalferrandina.it

Direzione Artistica: direzione@fiatifestivalferrandina.it
Email info@fiatifestivalferrandina.it
Torna ai contenuti